Dmoz – ODP / Open Directory Project

Questa è la Directory piu’ singolare che ci sia su internet, perchè come anche il nome suggerisce è una Directory “Aperta”, ovvero si basa sullo stesso concetto di software libero che ha portato grandi innovazioni negli ultimi anni nel settore del software con l’introduzione del Sistema Operativo Linux, del Web Server Apache, della suite per ufficio Open Office etc. etc.
Diversamente dal software libero, che dà un ottimo esempio di come una comunità di volontari riesca a collaborare perfettamente ottenendo del software a volte addirittura migliore di quello commerciale, Dmoz è l’esempio di come le cose possono essere fatte male, molto male, lasciando che un gruppetto di redattori, non faccia affatto il proprio lavoro e abbia come unico scopo quello di curarsi il proprio orticello di favoritismi. E’ molto facile riuscire a farsi indicizzare un sito personale o ospitato su server gratuito di 3° livello (in quanto forse pensano che non possa fare concorrenza agli “amici”), mentre è quasi impossibile riuscire a farsi inserire un bel sito.
Dmoz nasce come Directory della Netscape, che successivamente la rende Open, cioè “Aperta” a tutti (si fà per dire), chiunque puo’ diventare editore di Dmoz, basta scegliere una categoria che abbia la scritta “Diventa Editore” e cliccarci.
L’altro aspetto che rende Dmoz unica è che è la Directory ufficiale di Google, basta che andiate sul famoso motore e clicchiate su Directory ed ecco che apparirà la struttura della Dmoz Directory.
Questo significa che Google (purtroppo) tiene particolarmente in considerazione i siti recensiti su questa Directory, se non riuscirete a farvi recensire, il vostro sito non decollerà mai.

Consigli per un inserimento veloce su Dmoz / ODP:

  • scegliete la categoria più appropriata per il vostro sito
  • se trovate piu’ di una categoria tanto meglio, anche se il sito non si puo’ segnalare in piu’ categorie scegliete quella che abbia un editore per accelerare i tempi
  • scelta la categoria cliccate su “Suggerisci Url” dalla pagina in cui volete essere inseriti
  • nel titolo del sito non superate le 5 parole
  • scegliete una descrizione che descriva il sito, non una serie di parole chiave
  • nella descrizione non superate le 20 parole (anche se loro dicono 30), eviterete cosi’ che vi taglino le parole chiave
  • segnatevi la directory in cui avete fatto la segnalazione, in futuro vi servirà
  • aspettate almeno 20 giorni e controllate che il sito sia stato inserito
  • se non è stato inserito evitate segnalazioni a raffica, ricontrollate ogni 10 giorni, se dopo 60 giorni ancora non ci siete allora rifate la segnalazione

Per controllare se il sito è stato indicizzato non limitatevi a guardare la directory in cui l’avete segnalato, potrebbero averlo messo altrove, usate il motore di ricerca interno, google e le statistiche di accesso al vostro sito per essere sicuri.

Da evitare:

  • non cercate di diventare editore della categoria in cui volete inserire il sito, potreste essere bannati a vita. Se volete diventare editore sceglietevi una categoria differente da quella del vostro sito e segnalate nella vostra scheda personale l’url del vostro sito.

Segnala il tuo sito su Dmoz / ODP Italiano

Segnala il tuo sito su Dmoz / ODP

Inizio Pagina